SVILUPPO DEI SERVIZI DOMICILIARI A FAVORE DELLE PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI (ANZIANI E DISABILI)

Sono stati affidati, per il periodo 1.10.08-31.12.10, i servizi per la promozione e il sostegno della domiciliarità delle persone non autosufficienti (anziani e disabili), rispettivamente:

  • alla Cooperativa Sociale “Animazione Valdocco”di Torino – in A.T.I. con la Cooperativa Sociale “Pietra Alta Servizi”di Torino – per l’ambito territoriale n. 1, corrispondente alle sedi territoriali di Ciriè, S.Carlo, Barbania, Front, Levone, Rocca, Vauda, Nole, Villanova, Grosso, Mathi, Fiano, Robassomero;
  • alla Cooperativa Sociale” Pro.gest “di Torino – in A.T.I. con la Cooperativa sociale “Strada Nuova”di Ciriè, Cooperativa Sociale “Casa di Nazateth di Ciriè, Cooperativa sociale “Dalla Stessa Parte”di Ciriè, Agenzia “Obiettivo Lavoro”di Torino -per l’ambito territoriale n. 2, corrispondente alle sedi territoriali di S.Maurizio, S.Francesco al Campo, Caselle e Borgaro.

(E’ stata prevista la facoltà del cittadino residente nell’ambito territoriale 1 di scegliere la Cooperativa a cui è stato affidato l’ambito territoriale 2 o viceversa, se residente nell’ambito territoriale 2.)

Le Cooperative dovranno fornire il complesso delle prestazioni socio-assistenziali di cui può necessitare la persona non autosufficiente e, nello specifico:

  • prestazioni di assistenza domiciliare fornite da personale specializzato in possesso della qualifica di assistente domiciliare o di operatore socio-sanitario, prevalentemente con funzioni di costruzione, coordinamento, monitoraggio del Piano Assistenziale Individuale, di supporto alla famiglia e agli altri operatori coinvolti, e di erogazione diretta di prestazioni specifiche a rilevante valenza tecnica;
  • prestazioni di assistenza familiare fornite da personale assunto con contratto di lavoro domestico, con funzioni prioritarie di sorveglianza, tutela, compagnia, governo della casa e cura della persona;
  • prestazioni di telesoccorso e teleassistenza finalizzate a consentire sia l’intervento immediato nelle varie emergenze che si possono verificare nell’abitazione (cadute, malori…) e sia iniziative di aiuto e supporto relazionale con chiamata diretta all’utente e/o alla sua famiglia;
  • prestazioni d’igiene ambientale e altre prestazioni complementari finalizzate ad assicurare la domiciliarità (sgombero locali, riparazioni di oggetti ed impianti ad uso domestico, pulizia straordinaria, interventi specifici sulla persona (cura delle mani e dei piedi, dei capelli…) da effettuarsi con idonee professionalità, trasporto per favorire l’accesso alle risorse del territorio;
  • funzioni consulenziali di supporto e orientamento alla famiglia nell’individuazione e gestione dell’assistente familiare, in caso di assunzione autonoma e diretta

I destinatari degli interventi di sostegno domiciliare, con oneri a carico del Consorzio, sono prioritariamente gli anziani non autosufficienti e le persone i cui bisogni assistenziali siano assimilabili agli anziani non autosufficienti, (valutazioni di alta intensità o di medio-alta intensità) comprese le persone gravemente disabili, il cui reddito non superi i massimali previsti dal Consorzio.

Ai cittadini, che si trovino nelle situazioni suddette, è assegnato dal Consorzio un “buono di servizio”, finalizzato ad assicurare o agevolare la fruizione degli interventi e delle prestazioni di sostegno.

In caso di insufficienza delle risorse consortili, è prevista la predisposizione di una lista di attesa, formulata secondo il reddito, la gravità della situazione e l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

E’ prevista, tuttavia, la possibilità per tutti i cittadini residenti nel territorio consortile di accedere direttamente, con oneri a proprio totale carico, ai servizi e alle prestazioni fornite da tutte le Agenzie Accreditate in graduatoria, a prezzi non superiori a quelli fissati in sede di accreditamento.

Le prestazioni domiciliari erogate con le Agenzie accreditate, con onere totale o parziale a carico del Consorzio, saranno disposte con autorizzazione consortile nell’ambito del budget annuale.

Il singolo progetto di sostegno domiciliare, con “buono servizio” a carico del Consorzio può essere predisposto, per un massimale di spesa individuale mensile a carico del Consorzio/ASL di Euro 1.000,00 IVA inclusa, se dovuta. (aggiornabile dal C.D.A.)

I servizi complementari, con buono servizio a carico del Consorzio, possono gravare sino al costo dell’intero progetto nella misura massima del 10% dell’ ammontare complessivo del progetto.

L’erogazione dei servizi tiene conto delle specifiche esigenze del cittadino richiedente e del suo nucleo familiare, finalizzando le prestazioni alla tutela della persona in situazione di difficoltà.

Pertanto, il servizio potrà essere prestato per i 12 mesi dell’anno solare, tutti i giorni dell’anno, compresi festivi e prefestivi.

Le procedure per l’accesso al servizio prevedono la richiesta di intervento da parte dell’interessato o dalla sua famiglia alla sede di servizi sociali di residenza o alle referenti delle Cooperative rispettivamente:

  • per la Cooperativa Sociale “Animazione Valdocco”di Torino – in A.T.I. con la Cooperativa Sociale “Pietra Alta Servizi”di Torino: la Sig.ra FERRARI TIZIANA tel.0114359213 oppure 3398259235;
  • per la Cooperativa Sociale” Pro.gest “di Torino – in A.T.I. con la Cooperativa sociale “Strada Nuova”di Ciriè, Cooperativa Sociale “Casa di Nazateth di Ciriè, Cooperativa sociale “Dalla Stessa Parte”di Ciriè, Agenzia “Obiettivo Lavoro”di Torino: la Sig.ra TOSCA MARESA tel 0119205297 oppure 3397347188.